Ercolano - Oplonti - Napoli Top Tour

Prezzi Tour (prezzi si intendono per veicolo)

1-2 Pass.:
€ 500
3-4 Pass.:
€ 650
5-6 Pass.:
€ 800
7-8 Pass.:
€ 900
9-10 Pass.:
€ 1200

Ercolano - Oplonti - Napoli8 ore tour

Dettagli PartenzaGennaio - Dicembre

Orario Partenza
08:00 AM
Luogo partenza
Hotel/Port/Airport

Dettagli RientroGennaio - Dicembre

Orario Rientro
16:00 PM
Luogo Rientro
Hotel/Port/Airport

Informazioni Generali

Scopri le bellezze dell'archeologia della Campania, che attirano turisti da tutto il Mondo.
Ercolano, secondo la leggenda narrata dagli Dionigi di Alicarnasso, venne fondata da Ercole nel 1243 a.C.: con tutta probabilità invece fu fondata o da Osci nel XII secolo a.C. come scritto da Strabone, o dagli Etruschi tra il X ed l'VIII secolo a.C.. Venne conquistata dai Greci nel 479 a.C. e successivamente passò sotto l'influenza dei Sanniti, prima di essere conquistata dai Romani nell'89 a.C., a seguito della guerra sociale, diventando un municipio. La città divenne quindi un luogo residenziale per l'aristocrazia romana e visse il suo periodo di massimo splendore con il tribuno Marco Nonio Balbo, il quale l'abbellì e fece costruire nuovi edifici. In seguito fu colpita dal terremoto di Pompei del 62 e poi completamente sepolta sotto una coltre di fango e materiali piroclastici alta dai dieci ai venticinque metri a seguito dell'eruzione del Vesuvio del 79 tale strato, col passare degli anni, si solidificò, formando un piano di roccia chiamato pappamonte, simile al tufo ma più tenero, che protesse i resti della città.Seppellita sotto una coltre di ceneri, lapilli e fango durante l'eruzione del Vesuvio del 79, insieme a Pompei, Stabiae ed Oplonti.
Oplontis (talora indicata come Oplonti) era una zona suburbana della vicina Pompei, corrispondente all'attuale Torre Annunziata, in Campania, sepolta dall'eruzione del Vesuvio del 79. Dell'antica Oplontis si hanno delle notizie molto frammentarie. Il suo nome compare per la prima volta durante il medioevo nella Tabula Peutingeriana. Il sito viene indicato a sei miglia da Ercolano e a tre da Pompei e Stabiae, e secondo le indicazioni della mappa più che una vera e propria città, si tratterebbe di un insediamento suburbano della vicina Pompei dove erano presenti alcune ville di villeggiatura, diverse fattorie, saline e complessi termali, vista la ricchezza di acque della zona: infatti sulla Tabula la località è rappresentata con il simbolo di solito utilizzato per i luoghi termali, tesi attestata anche da resti di edifici adibiti a tale funzione che sono stati rinvenuti nella zona di Torre Annunziata.
Napoli una delle città più antiche dell’Occidente e, come tale, ben poco si sa sulle vicende storiche che caratterizzarono la sua origine. Ma come tutte le città dell'antichità (Babilonia, Troia, Roma), che vantano tradizioni mitologiche e leggende sulla sua origine, anche la nascita di Napoli è celata dal suggestivo velo del mito e della leggenda. Dal fascino del mito, si può passare alla realtà della ricerca storica che ci ha affidato alcune certezze sulle origini della città, di cui la prima colonizzazione risale a circa 3000 anni fa, quando viaggiatori e mercanti provenienti dalla Grecia e dall'Anatolia, attratti dalle ricchezze minerarie dell'alto Tirreno, fondarono una prima colonia a Pithecusa (l'attuale isola di Ischia ) e successivamente si spostarono sul litorale flegreo proprio di fronte alle coste ischitane, dove sorse Cuma. Successivamente, nel V secolo a.C., un gruppo di coloni provenienti da Cuma si insediò nell'area compresa tra l'isolotto di Megaride (dove oggi sorge il Castel dell'Ovo) ed il Monte Echia (l'odierna collina di Pizzofalcone) fondando la città di Partenope. Iniziava così la storia di Napoli.

NOTE

Tutti i Top Tour comprenderanno: Autista lingua inglese, Guida Locale professionale, Bigletti ingresso Musei/Scavi (ove previsto), Pranzo in Locale tipico regionale, pedaggi autostradali, parcheggi, carburante.
Suggerimenti: Scarpe comode, ombrelli parasole/cappellini, macchina fotografica.
Il tour partirà dal luogo concordato, la visita guidata comincerà da Ercolano per proseguire con la suggestiva visita alla Villa Oplonti, dimora della bellissima Poppea. Dopo la sosta per il pranzo, degustando pietanze tipiche della nostra terra, il tour proseguirà verso Napoli